dormire gratis
Consigli, Organizzazione viaggio, Roadtrip, Varie, Viaggi avventura, Viaggi di gruppo, Viaggiare low cost

Dove dormire in viaggio con poco o addirittura gratis

Dormire a costo zero? Solite bufale del web, impossibile, figurati se qualcuno ti offre qualcosa.

Tornate a credere nell’essere umano signori e signore, non tutti sono alla ricerca maniacale di denaro. Nell’area voli per quanto si possa cercare l’offerta, le compagnie aeree dovranno farvi pagare il biglietto, almeno ancora per qualche anno, le voci dicono che “a breve” Ryanair lancerà tratte gratuite. Per dormire esiste il costo zero. Paradossalmente un volo di andata e ritorno con le notti incluse potrebbe costarvi meno di una pizza al trancio sotto casa.

Non venite più a dirmi quanto costa viaggiare, quanto spendo per i viaggi e simili, basta applicarsi e può costare davvero poco. Ora veniamo al come, in ordine di costo, decrescente:

  • Booking, Expedia, Kayak:                                                                                                                                      Vi piace avere il vostro hotel, viaggiare comodi, magari una navetta aeroportuale ma evitando i prezzi da rapina delle agenzie? no problema. Questi siti raggruppano le migliori offerte dagli hotel, resort, b&b o quel che più vi aggrada. Le offerte sono all’ordine del giorno e potrete filtrare la vostra ricerca per azzeccare l’alloggio perfetto per le vostre esigenze. Pensate che a queste aziende non piaccia fidelizzare clienti o registrarne di nuovi? Dategli quel che vogliono e verrete ripagati, su booking dopo aver prenotato 5 viaggi avrete diritto a degli sconti ed anche invitando i vostri amici a registrarsi. Quando sono stato a New York, tramite Expedia, ho pagato 650 euro, volo A/R, Hotel 4 stelle appena dietro Times Square e navetta da/per JFK, buon prezzo non vi pare? Ricevi subito 15 euro da Booking registrandoti tramite questo link
  • Ostelli:                                                                                                                                                         Non sono un amante del genere, li considero troppo costosi per i servizi offerti, le uniche volte che ho usufruito di una camerata è stata per scelta di gruppo e necessità e non per mia scelta. Tuttavia tantissimi giovani in giro per il mondo viaggiare tramite ostelli, una soluzione più economica rispetto agli alberghi. Hostelworld è sicuramente il sito numero 1 per prenotare questo tipo di alloggio. Siete bravi a cucinare? a suonar la chitarra? siete carpentieri? Collegatevi a World Packers! Potete guadagnarvi sconti o notti gratuite in cambio di servizi a favore dell’ostello.
  • Camper:                                                                                                                                                        Se state per affrontare un roadtrip sicuramente questa è la scelta migliore. Unire auto e letto è la soluzione giusta per risparmiare e trascorrere momenti unici a stretto contatto con i tuoi compagni di viaggio. Un altro lato positivo è la libertà, si può decidere l’itinerario di kilometro in kilometro, se vi piace un paesaggio, una spiaggia o un cielo stellato, nessuno vi impedirà di tirare il freno a mano e godervi lo spettacolo.
  • Airbnb:                                                                                                                                                           La mia soluzione preferita quando viaggio. Economico, veloce e sicuro. Soluzione per tutte le necessità, dall’intera casa, alla stanza privata, a quella condivisa; lontano dal traffico cittadino o nella piazza principale. La scelta dell’appartamento, se munito di cucina, vi potrà far risparmiare anche sui pasti. Invitate i vostri amici e potrete ottenere dei buoni in denaro da utilizzare per i vostri viaggi, appena avranno effettuato la prima prenotazione. Ricevi subito uno sconto registrandoti tramite questo link
  • Bed&Learn                                                                                                                                            Viaggiare ed imparare. Le due cose più belle al mondo, funziona con stesso metodo di Word Packers ma verrete ospitati dalla gente del posti, i Locals, una grandissima fonte per i viaggiatori.
  • Amici e parenti:                                                                                                                                            Le conoscenze si sa aprono tutte le porte, anche quelle di case o stanze. Avete amici che vivono all’estero o hanno una proprietà nella vostra destinazione? Non siate timidi e sfruttate questa occasione per risparmiare un po di zecchini e trascorrere magari un po’ di tempo con un amico che non si vede da parecchio tempo.
  • Couchsurfing:                                                                                                                                       Parlando di Locals non si può non parlare di Couchsurfing, costo 0, consigli utilissimi e amicizie che sbocciano. L’ho sperimentato per la prima volta a Copenaghen e successivamente altre poche volte ma sempre esperienze positive. La condivisione è la parola d’ordine.

 

couchsurfing

Consigli:

  • Prenotare un appartamento o un albergo in periferia è sicuramente più economico ma potrebbe essere una scelta più dispendiosa nel lungo termine. Sarete costretti a prendere taxi o combinare tragitti infiniti con i mezzi pubblici.
  • Il numero di viaggiatori incide parecchio sull’alloggio da scegliere, da soli convengono Couchsurfing, ostello o stanza privata con Airbnb. Solitamente viaggiando in quattro si hanno i prezzi più ridotti, appartamenti da quattro, due doppie o una quadrupla.
  • Quando prenotare? Qui vale la regola prima possibile prenota. Annanzitutto perchè le cancellazioni sono praticamente sempre cancellabili senza more, in secondo luogo perchè meglio avere un alloggio di sicurezza e poi continuare la ricerca piuttosto che rimanere con poche opportunità, che coincide con scelte obbligate e costose.
  • Iscrivetevi alle newsletter, potrebbero arrivarvi offerte o prezzi speciali, in modo da abbattere i costi anche dell’alloggio.

Ti sei appassionato ai miei viaggi?

Seguimi sui miei canali social:

Facebook

Instagram

YouTube

 

Consigli, Organizzazione viaggio, Varie, Viaggiare low cost

Pagare poco i voli – consigli pratici

Come pagare poco i voli?

Gli algoritmi utilizzati dalle compagnie aeree per decidere il prezzo del biglietto sono a me ancora sconosciuti. Con qualche piccolo accorgimento però, si possono acquistare biglietti ad un costo parecchio ridotto. Aspettando che compagnia come Ryanair inizino a proporre voli gratuiti potete seguire queste regole e permettervi sicuramente qualche viaggio in più all’anno.

Flessibilità:

Stilate una lista delle città o dei posti che volete vedere ma mai fissarsi su uno in particolare. Fiisarvi vi porterà a convincervi che vale la pena spendere grosse somme per raggiungerlo. Arriverà il tempo per vedere tutto, senza fretta. Siate flessibili con le date. Scegliere le basse stagioni, i prezzi più abbordabili, i colleghi vi lasceranno volentieri mettere le ferie. Flessibilità anche per gli orari, i voli continentali della mattina presto o sera tardi solitamente costano meno rispetto ad uno alle 10/11 del mattino.

Servizi:

Le compagnie aeree, specialmente le low cost, guadagnano sui servizi extra. “scegli il tuo sedile” “vuoi uno snack a bordo” “salta la fila”. A meno che non resistiate un ora senza cibo (potete anche portarvelo) o la vostra pazienza non vi permetta di fare una fila, evitate di sprecar zecchini per queste inutilità.

backpack

Bagaglio:

Le donne avranno chiuso l’articolo o saltato questo punto, san già dove voglio arrivare. Se la compagnia aerea concede un bagaglio a mano cercate di farci star tutto dentro. Non fatevi prendere dalle ansie e dalle paranoie che non vi basti la roba. L’esperienza mi ha insegnato i vestiti puliti avanzano sempre. anche quando sono andato a Praga con lo zaino dell’università o a Cuba con un backpack semivuoto.

Scalo:

Molti lo prendono come una scocciatura ma bisogna imparare a girare sempre gli avvenimenti a nostro favore, come? Cercando il modo di visitare la città in cui siete bloccati. Grazie a questo metodo ho potuto visitare la magnifica Abu Dhabi, articolo seguendo il link. E se lo scalo ve lo creaste voi? Esistono dei voli chiamati open jaws che vi permettono di arrivare in un aeroporto e ripartire da un altro. Se i prezzi sono più bassi con questa opzione, perché non sfruttarla? vi permetteranno di ripagarvi il volo di connessione da una città all’altra, visitando due posti in una sola botta. Ho utilizzato questo metodo l’estate 2016 per visitare Singapore, Bali e Kuala Lumpur, non male vero?

Tragitto da/per aeroporto:

Partire dall’aeroporto più vicino a casa conviene sempre se si parla di voli continentali. Per quelli intercontinentali si può valutare anche di allungare il tragitto in auto, specialmente se è piena. Potremmo raggiungere un aeroporto più distante ma che offre tariffe molto più basse. Quando atterrare dovete già sapere il metodo più efficiente (veloce, pratico ed economico) per raggiungere il vostro hotel o appartamento. Avevo trovato un offerta per andare ad Oslo ma il tragitto dall’aeroporto al centro mi sarebbe il doppio rispetto al volo, così ho cambiato meta.

Quando prenotare:

Il vecchio detto che bisogna prenotare il prima possibile è ormai da anni 90′. I prezzi dei voli continuano a cambiare in base a mille variabili, stimare quando prenotare è difficile. Online si trovano studi che per ogni destinazione dicono quanto prima acquistare un biglietto. Sicuramente per le mete che si hanno in testa bisogna monitorarlo per un lungo periodo prima del viaggio per non farsi sfuggire l’offerta migliore. Infine bisogna sapere cogliere l’attimo, sperando di avere un buon istinto, ed una bella botta…

Nello specifico, per volare in Europa il periodo migliore per prenotare è 23 settimane prima della partenza. Il risparmio rispetto al costo medio annuale del volo potrebbe superare il 6%. Tuttavia, anche prenotando fra 9 e 10 settimane prima si può ottenere un risparmio superiore al 5%.

Per volare in America del Nord acquistate il biglietto con 22 settimane di anticipo, per risparmiare più del 24% del prezzo medio annuo del biglietto,

Per una vacanza in America Centrale conviene prenotare il volo 21 settimane prima della partenza. Il risparmio è di circa il 7%.

Se viaggiate in Asia, il miglior momento per prenotare è con 23 settimane di anticipo, quando i prezzi sono di circa il 5% più bassi rispetto alla media dell’anno.

  • Cambio denaro: L’aeroporto di arrivo è il luogo dove solitamente la gente preleva o cambia i soldi nella moneta locale. Niente di più costoso! Non serve avere una laurea in economia per notare che i cambi in aeroporto sono molto più svantaggiosi di quelli che si possono trovare in città, medio-alti nella zona turistica, in periferia sicuramente buoni.
  • Carte di credito: Pagando online ed affidandovi alle carte di credito scoprirete che ad alcuni siti stanno più simpatici alcuni circuiti di altri. Le tariffe di commissione sono diverse per le varie tipologie, qualcuno del gruppo o in famiglia potrà pagare con la sua carta più simpatica per essere agevolati sulle commissioni. Sembra un conto banale ma possono essere davvero fastidiose.
  • Errori di prezzo: Questa leggenda che l’amico della cugina di vostra madre è andato a New York con 200 euro. Ebbene sì è tutto vero. Bisogna però seguire meticolosamente siti che li scovano e li propongono, avere parecchia disponibilità di tempo. Una volta acquistato un biglietto, anche ad un prezzo assurdo, nessuno potrà più revocarvelo!
  • Cookie: Quella barra noiosissima che vi compare quando aprite i siti, nel mondo dei viaggi possono fregare. Se monitorate troppo a lungo una destinazione, un volo, un periodo dell’anno, i prezzi dei voli tenderanno a farveli pagare più cari. Converrebbe al momento del pagamento cambiare pc ed effettuare il pagamento tramite un dispositivo che non ha effettuato le stesse ricerche.

Questa piccola guida riuscirà a farmi risparmiare qualche decina, centinaia di euro, farvi toccare più mete nello stesso viaggio o potervi permettere più giorni in vacanza.

Se ti sei appassionato ai miei viaggi, seguimi sui miei canali social:

Facebook

Instagram

YouTube

 

bali paradiso
Benessere, Consigli, Indonesia, Organizzazione viaggio, Viaggi avventura, Viaggiare low cost

Bali – Luoghi da non perdere sull’isola

Bali, questo posto da sogno, la foresta… il mare… lo yoga… il silenzio.

Quante volte quest’isola è associata ad un idea di benessere e rilassamento.Tutto questo lo dobbiamo ad una delle nostre lettrici preferite. Julia Roberts! Nel film Mangia, prega, ama ci ha fatto sognare almeno per qualche minuto di mollare il capo che stressa per rifugiarci nell’isola Indonesia. Per raggiungerla bisogna fare, se va bene uno scalo, noi abbiamo deciso di renderli utili visitando Singapore e Kuala Lumpur. Queste mete son trattate in altre articoli che trovate qui (Singapore).

bali risaie

Il carrello dell’aereo tocca terra nella notte, in preda alla fame ed alla stanchezza cerchiamo di raggiungere il nostro hotel nel minor tempo possibile. Usciamo subito per riuscire a trovar qualche ristorante aperto giusto per riempire lo stomaco. Vicoli bui, motorini che fan la ronda che manco in Gomorra, indonesiani in giro e quasi tutti i locali chiusi. Avremo sbagliato isola? Ci infiliamo nell’unico ristorante tedesco in asia penso e torniamo a dormire. 

Mezzi di trasporto a Bali

Iniziamo la nostra avventura noleggiando un motorino. Inizio da questo argomento per toccar subito l’unico aspetto negativo di Bali .Questo è il mezzo migliore per spostarsi! Il traffico è infernale e, per citare Steve Jobs:

“Stay Foolish”

Dovrete tirar fuori un po’ di follia, arroganza ed ignoranza per guidare su questo asfalto, quando va bene. La condizione delle strade, l’assenza di illuminazione e di segnaletica, la densità di mezzi non omologati. Nonostante Bali sia induista, i tempi di percorrenza sono biblici. Mettete da parte il codice della strada e buttatevi! La polizia tenderà a fermarvi e chiedervi soldi, dategliene pochi! A buon intenditore… 

Cibo a Bali

Ora passiamo alle mille cose incredibili che si possono fare, visitare, mangiare a Bali. Le pause pranzo e le cene sono uno dei piaceri più grandi dell’esperienza balinese. Amo la cucina orientale e secondo me è la migliore al mondo, italiani odiatemi. I piatti a Bali non sono molti,  sarete sommersi da Nasi e Mie Goreng. Riso e spaghettini con verdure, chicken/seafood e un bell’uovo al tegamino sopra. Per secondo vale la pena provare i Sate Ayam, spiedini di pollo.

Il pesce e la frutta non mancano sicuramente, quindi sbizzarritevi!

Godetevi il filetto di tonno ed un bel coconut in spiaggia, una vera bontà. Non lasciatevi sfuggire una bowl. In una scodella di cocco potrete mettere ingredienti vari, gelato, cereali frutta e molto altro. Ora a Milano va in sacco ma a Bali troverete le originali. Il prezzo dei pasti… ridicoli! 

Bali bowl

Che fare a Bali

Le vostre giornate difficilmente saranno noiose e senza qualcosa da fare. L’isola offre attività di ogni tipo, divertimenti notturni, sport acquatici, trekking, corsi di yoga, massaggi.

Locali

Le zone di Kuta, Seminyak e Ubud sono piene di turisti, di conseguenza i locali e le discoteche sono affollati. Ci sono occidentali ma anche parecchi asiatici ed indonesiani. I livelli di follia notturna non sono come quelli thailandesi ma con il tasso alcolemico e con i bpm non si va sicuramente al risparmio nemmeno.

Il miglior momento per concedersi un drink e divertirsi non è durante la notte a Bali, ma piuttosto all’ora del tramonto. I locali migliori sono quelli sulla spiaggia. Ottimi per sdraiarsi su un pouf con un mojito fronte mare oppure nella jungla di Ubud, location davvero ben curate e particolari.

Sport

Siete degli sportivi ed anche in vacanza non riuscite a star fermi a godervi il mare? Bali è una meta perfetta. La natura selvaggia offre a tutti i vogliosi di bruciare calorie di praticare ottimi sport all’aria aperta.

Surf

Per prima bisogna assolutamente mettere il surf! Surfisti arrivano da ogni angolo del mondo a cavalcare le onde del mar Balinese. Vi consiglio in ogni caso di contattare una scuola se volete trovare gli spot più fighi oppure per iniziare, forse a stare in piedi sulla tavola. I nostri tentativi non sono andati così male quindi provate ogni giorno un oretta per imparare il più possibile. Verrete travolti dall’onda della passione degli sport acquatici, così è stato per me.

Trekking

Un’altra attività che consiglio è il trekking. La famosa scalata al monte Batur è sicuramente da fare, mi sono maledetto più e più volte per la scelta di partecipare a questa spedizione ma il panorama dalla vetta è semplicemente splendido. Il monte è un vulcano che erutta ogni 15/20 anni, noi chiaramente siamo capitati in questo periodo ma tutto è filato liscio, escludendo la nottata in after, le 5000 kcal lasciate sulla salita e il gelo che ci aspettava sulla cima del Batur.

bali surf

Ubud

Abbiamo deciso di spendere due notti nel centro dell’isola, nei pressi di Ubud. Abbiamo preso una casa completamente nella foresta per poter godere il più possibile dei verdi paesaggi e delle splendide risaie che condiscono tutte le strade di questa zona. Una villa a picco nella foresta di Bali con piscina a sfioro costa una stupidata, approfittatene.

Risaie

Ci sono da visitare le risaie a terrazza, Tegalalang, dove vi aspetterà un panorama mozzafiato, immersi tra le palme, passaggi in equilibrio e ponti sospesi. Di risaie ne trovate altre più a nord. Con una semplice gita giornaliera potrete visitarle, si chiamano Jatiluwih, magari inserite anche la visita a Pura Ulun Danu Bratan, tutto nella parte ovest dell’isola.

Monkey forest

Se siete amanti della natura, sempre nei pressi della caratteristica cittadina di Ubud, c’è la Monkey Forest. Capirete bene dal nome, vi addentrerete dentro una splendida distesa di vegetazione, una rigogliosa jungla, dove girano libere centinaia di scimmie. Gli atteggiamenti di questi animali vi impressioneranno. I movimenti ed i gesti sono molto simili a quelli umani, soprattutto atti furtivi. Se non sapete come si comportano, mettete in un luogo sicuro gli oggetti che non volete perdere. Tenete con voi una bottiglietta d’acqua che si spruzza, l’unico modo per farle scappare.

Relax a Bali

Volete vivere il sogno di relax e pace, yoga e massaggi? Qui troverete tutto ciò di cui avete bisogno per farvi coccolare ogni giorno. La meta adatta è Ubud, sempre più associata a questo tipo di viaggio. La rigogliosa vegetazione  fa da location a scuole di Yoga e centri massaggi. L’uso di estratti locali ed il rilassamento della muscolatura, vi faranno abbandonare alle mani esperte ed alla sapienza di questo popolo.

Templi

Altri luoghi che aiutano il vostro senso di pace sono due templi, Tanah Lot, poco distante da Canggu, e Pura Tirta Empul, nelle zone di Ubud.

Tanah Lot

Questo è uno splendido edificio gestito dai monaci, costruito su una roccia che durante l’alta marea viene circondata dall’acqua, all’ora del tramonto l’atmosfera diventa davvero magica. 

Pura Tirta Empul

Il secondo è un antico tempio sperduto nella foresta. La sua cui attrazione caratteristica è una vasca con 12 fontane dove i balinesi effettuano un percorso di purificazione bagnandosi sotto tutte queste sorgenti d’acqua. Potrete vivere anche voi quest’esperienza senza problemi, si sa mai che ne trarrete dei benefici.

bali templi

Posti magnifici ne ho visti parecchi, di molti mi sono innamorato follemente Solo al termine di questa vacanza ho provato una sensazione di nostalgia prima ancora di lasciare Bali. Avrei voluto avere il potere di girare le lancette indietro e vivere ancora più profondamente questo viaggio. Conoscere ancor meglio questo popolo ed informarmi sulla sua cultura e tradizione. La vita sull’isola di Bali è ricca di tutti i piaceri della vita, la natura, gli animali, buon cibo, sport ed empatia con i locals, così distante dalla nostra realtà, sarà per questo che tutti quelli che la visitano, si innamorano.

Qui sotto potrete già trovare online il video sul mio viaggio!                                                                                                          Bali – Land of Peace

Visit Bali!

Per altri articoli continua a navigare nel mio blog, se ti è piaciuto puoi seguirmi su Facebook a questo link

oppure su Instagram