5 viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni
Consigli

5 viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni

I tuoi viaggi, come tutte le esperienze della tua vita, stanno cambiando con il passare del tempo e dell’età. Ogni fase della nostra crescita, corrisponde ad una tipologia di viaggio differente e tu ne stai proprio attraversando una. Ci avevi fatto caso?

No, non sto dicendo che stai invecchiando ma scopriamo verso che fase ti stai dirigendo!

I tempi delle vacanze puro divertimento, dove non ci sono orari, quando si vive di notte e la mattina non si vede nemmeno, sono finite. Se proprio non le hai chiuse del tutto, si sono ridotte drasticamente.

Mi sbaglio?

Questi sono i viaggi della fase che dura fino ai 20 anni!

Ed ora?

5 viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni

Ora cerchi viaggi più affascinanti e profondi, cerchi mete più interessanti. Non pensi a perdere tutta la mattina a dormire, vuoi piuttosto scoprire quante più cose possibili del luogo in cui ti trovi. Ti prepari le attività da svolgere, pianifichi guide ed esperienze mozzafiato.

Vuoi vivere il tuo viaggio al massimo

Benvenuto nel club! Ma…

C’è anche il lato negativo però. Stanno crescendo tutti quegli impedimenti che si frappongono, ora che sei diventato/a grande, tra te ed i tuoi viaggi:

  • I soldi: Se prima a sponsorizzare i viaggi c’erano i genitori ora devi provvedere in prima persona a pagarli, mica poco. Magari stai facendo un lavoretto mentre studi oppure sei diventato grande veramente ed i sacrifici per un’appartamento tutto per te si fan sentire.
  • Gli amici: Una volta si andava sempre con gli amici in vacanza, i periodi erano gli stessi per tutti, nessuno aveva il viaggio con la dolce metà e si andava sempre d’accordo. Organizzando viaggi di gruppo mi sono accorto di come molte persone si siano staccati dai propri amici (nella sfera viaggi), trovando in perfetti sconosciuti, i compagni di viaggio ideali.
  • Il lavoro: Le ferie durante l’anno non sono troppe, bisogna calcolarle bene. Lavori in modo autonomo e viaggio è sinonimo di non guadagnare. Sei all’inizio e vuoi mostrarti sul pezzo sul posto di lavoro, partire per trovare la spiritualità in Tibet pensi non verrebbe capito dal capo.

Non hai però l’età per abbatterti!

Anzi, sei proprio in quella fascia di età in cui devi essere pieno di energie, in cui sei pronto a spaccare il mondo ed hai i mezzi per farlo. Per quanto riguarda i viaggi posso darti 5 idee, 5 viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni!

E’ il tuo momento:

  • Interrail: Il treno è da sempre simbolo dei viaggiatori, potrebbe essere anche il tuo. Questo programma ti da accesso a 37 compagnie ferroviarie e traghetti in 30 Paesi. Puoi scegliere quali e quanti stati scoprire. Dai paesaggi incantevoli della Norvegia all’imperdibile Turchia, dalle particolari Romania e Bulgaria fino ai tramonti mozzafiato del Portogallo.
5 viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni

  • Volontariato: Chiunque svolga questa attività pensa di portare qualcosa in una determinata realtà ma torna lui stesso più arricchito. Tutti tornano cambiati da questi luoghi, più emotivi, meno materialisti. Di progetti e possibilità ce ne sono moltissime, ultimamente ne ho seguite di molto interessanti ma ti chiedo di cercare bene l’associazione giusta prima di partire. Sicuramente un’esperienza da fare nella vita, (s)coinvolgente.
  • Viaggiare da soli: Per molti una necessità, per altri una paura. Viaggiare in solitaria devi provarlo. E’ una sensazione particolare, hai i tuoi ritmi, segui le attività che ti piacciono, non devi scendere a compromessi con qualcuno e… metti a prova te stesso! Sicuramente uno dei 5 viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni.

  • India: India, India, India. Molti mi chiedono dell’India. Non riesco a paragonarlo a nessun altro viaggio. Penso faccia reparto da sola. Una realtà veramente unica nel mondo, odori forti, scene ancor più forti. La forte spiritualità che si vive nei riti, i sorrisi della persone. Bisogna essere pronti per l’India, pronti a viverla e farci trascinare dall’atmosfera!
5 viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni
  • Backpacker nel sud-est asiatico: Indubbiamente la mia tipologia di viaggio preferita. Che ricordi la Thailandia allo sbaraglio! Zaino sulle spalle, destinazione poco nota, non si sa bene dove si andrà a dormire e quando, nel lato di mondo che più amo. Un viaggio che devi provare! Sud-est asiatico, una zona ricchissima di emozioni, di vario genere. Di energia qui te ne serve molta. Muoversi nelle foresta, adattarsi alle cucine locali, il caos perenne, le notti mai finite. Un ciclone.

Tutto questo è alla tua portata, deve essere alla tua portata!

Ritagliati del tempo per queste esperienze, risparmia dei soldi per cose futili ed investili nel provare emozioni, e se non trovi nessuno che viene con te… spunterai il terzo dei viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni.

Ritornare da uno di questi viaggi ti cambierà profondamente.

Il viaggio è fatto per cambiare profondamente le persone, per farle crescere, per riadattarle a ciò che hanno vissuto e provato. Andrete al lavoro con una consapevolezza diversa di voi stessi, con una soddisfazione in più. Sembra assurdo ma anche con molta più energia!

Se vuoi continuare ad avere spunti per i tuoi viaggi e non perdertene nemmeno uno, ti consiglio di accedere alla Home page del mio sito e lasciarmi la tua mail. E’ un servizio che ho attivato per voi, per non farvi sfuggire nemmeno un iniziativa, un articolo o un viaggio di gruppo organizzato!

Pensi ci siano altri viaggi da fare assolutamente prima dei 35 anni? Raccontami le tue idee qui nei commenti.

Puoi seguirmi anche sui social network, ecco su quali:

Instagram

Facebook

YouTube


mumbai strada
Consigli, Cose interessanti dal mondo, India, Viaggi avventura, Viaggi di gruppo, Viaggiare low cost

Mumbai – Usanze e consigli da conoscere

MUMBAI cosa dire, fare, mangiare …. lettera, testamento 

Abitudini e usanze da conoscere prima di visitare Mumbai:

¬ ‘Horn me! I’m feeling alone! ’                                                         

Suonami il clacson che mi sento solo! Esatto il clacson sarà la colonna sonora della vacanza. Qualcuno ti supera? Suona il clacson! Vedi un essere umano? Segnalalo con una strombazzata! Sei in coda perché una mucca attraversa la strada? Commentalo con un colpo di clacson! Ma soprattutto ti senti solo? E allora suona che ti passa!

¬ Mano destra per mangiare….                                                                   

La mano sinistra è infatti considerata impura. (Mancini scansatevi!) Ndr questa regola vale solo quando bisogna mangiare con le mani.  

¬ Linguaggio del corpo… Reset!                                                              

Avete presente quando scuotete la testa inclinandola come per dire ‘mh si dai forse’? Ecco in India quel movimento equivale al nostro annuire. Se già vi stavate stupendo, come la sottoscritta, perché la vostra proposta vi sembrava mediocre: tranquilli!

¬ Lingua inglese.                                                                               

Nonostante gli anni del colonialismo la pronuncia british lascia un po’ desiderare. Giusto per darvi un idea ‘we’’, where,…’ li pronunciano ‘Vi, vèr’.

mumbai india

A tavola!

  • ¬ Il cibo è cultura.
  • ¬ La cucina indiana è molto speziata e piccante quindi è consigliato bere il lassi (il più famoso è quello al mango). Io ignara: ‘’E cos’è il lassi?’’ ‘’Una specie di yogurt da bere!’’ ‘’Ah ok allora no grazie io prendo l’acqua’’. Io due minuti e mezzo dopo con la bocca in fiamme: ‘’un lassi anche per me per favore.’’
  • ¬ Acqua sempre in bottiglia. Niente ghiaccio per ovvi motivi. Niente frutta e verdura cruda e già sbucciata. 
  • ¬ Da provare assolutamente il pane cotto nella giara, la salsina di lenticchie, il cottage cheese e il pollo al curry.
  • ¬ Molto consigliata la catena di ristoranti #Social. Eccezionale anche il Masala Kraft del bellissimo Taj Mahal Palace Hotel (un hotel ricco di storia – l’ultimo episodio è l’attentato del 2008 – dove hanno soggiornato tra gli altri Obama, Mick Jagger e Jhon Lennon) 
mumbai cibo indiano

Le strade di Mumbai

Il terzo occhio che si disegna in fronte serve per attraversare la strada perché strisce pedonali e corsie sono un’opinione.

In strada trovi di tutto. Ragazzi che estraggono lo zucchero dalla canna. Gente che dorme in qualsiasi posto. Signore che puliscono le mucche. Gente che dipinge. Bambini che giocano. La strada è una festa mobile. 

Mumbai traffico strada

Sum up

Quando viaggio mi capita spesso di pensare che tutti gli esseri umani sono uguali. Già non ci sono specie né razze. Abbiamo tutti un patrimonio genetico simile eppure siamo così incredibilmente diversi. Quindi cosa ci distingue gli uni dagli altri? L’ambiente che ci circonda. Ed è per questo che viaggiare ti arricchisce. Immergersi in un ambiente nuovo colora un po’ la tua mente. Regala una sfumatura in più ai tuoi pensieri. Aggiunge qualche grado in più alla tua visuale

Il mio obbiettivo è arrivare a 360 gradi quindi adios ora riparto!

È proprio la tipicità dell’’ambiente’ di Mumbai che la rende unica. Mumbai è un una danza caotica e allegra. È un’esplosione di colori, profumi e sapori. È il sorriso sul volto dei suoi abitanti. È il leitmotiv ‘questa è la città più allegra dell’India’. È la capitale del cinema. Questa città è anche la distesa bidonville. Mumbai è la trascuratezza degli edifici storici. Mumbai è una città contraddittoria da conoscere e lasciarsi entrare sotto la pelle per permetterle di aprirti il cuore.

Vuoi leggere un altro articolo della nostra autrice Becausemme?              

Puoi trovarlo a questo link e seguirla su Instagram

Qui sotto invece troverai i link ai miei canali social per seguire i miei viaggi in diretta o parteciparvi in prima persona

Instagram

YouTube 

Facebook

Mumbai take the plane
Israele Mar Morto
Consigli, Cose interessanti dal mondo, Israele

Mar Morto, scopriamo storia e curiosità

 MAR MORTO

 
Il Mar Morto era chiamato anticamente in epoca ellenista lago Asfaltide, ovvero “Lago dell’asfalto”. Questo nome è nato per la densità delle sue acque e per i fenomeni di distacco di tale materiale dai suoi fondali. Durante la storia ha cambiato denominazioni svariate volte, “Mar Salato”, “Mare del Deserto”, “Mare Pestilenziale” e ultimo, ma non per importanza, “Mar Morto”, nome dato dai turchi ottomani.
 
 
Mar Morto Israele
Geografia
Il Mar Morto è propriamente un lago situato nel Vicino Oriente tra Israele, la Giordania e la Cisgiordania nel deserto della Giudea. Esso si trova nella depressione più profonda della Terra, generatasi nei millenni per effetto dell’evaporazione delle sue acque non compensate da quelle degli immissari. È un mare chiuso ed ha come immissari il fiume Giordano ed il fiume Uadi Mujib, senza avere però alcun emissario, risultando dunque un bacino endoreico. Geomorfologicamente, il Mar Morto può essere diviso in due parti. La prima con profondità elevate, attualmente situata 415 metri sotto il livello del mare, la seconda con una profondità che non ha mai superato i 2 metri e ad oggi risulta quasi prosciugato.
 
 
Caratteristiche e curiosità del Mar Morto
La caratteristica principale del Mar Morto è che l’acqua sia notevolmente salata a causa della forte evaporazione. Questa quantità di sale non consente forme di vita fatta eccezione per alcuni tipi di batteri. La sensazione che si ha quando ci si immerge in queste acque è inaspettata. Benché sembri assurdo, il sale ci percepisce poco. Anzi, a predominare è l’oleosità della pelle al contatto con l’acqua. Attenzione, ciò non significa che si possa fare un bel tuffo immergendosi completamente, anche se non si percepisce… il sale c’è eccome!! Come ci si accorge? Provate a nuotare in questo mare. Se ci riuscite avete delle doti veramente speciali. L’acqua del Mar Morto, con densità decisamente alta a causa dell’elevata salinità, permette a chiunque di galleggiare senza sforzo. Per questo motivo la pratica del nuoto è assai ardua.
A questo punto se siete stati così bravi a nuotare, ho un’altra prova per voi. Provate ad immergere un dito ed a mettetevelo in bocca. Abbastanza sale per cuocerci una pastasciutta?
Le acque del Mar Morto vengono usate per la produzione di minerali come il Cloruro di Potassio, Bormio e Magnesio, di cui il mare è ricchissimo. Le qualità di quest’elemento sono ancora sfruttatissime. L’alto livello di ossigeno e il basso tasso di raggi UV, uniti appunto dalla vasta produzione di minerali, sono ottimi per la salute della pelle e delle vie respiratorie. Donne se sognate una pelle splendida è il posto giusto!
 
 
Mar Morto Israele
Siete già stati sul Mar Morto?
Non vi è ancora venuta voglia di prenotare all’istante un volo per rilassarvi in queste leggerissime acque? Ecco un buon motivo per rimediare: gli esperti ne hanno ipotizzato la scomparsa definitiva. Ma non solo: con la diminuzione della portata d’acqua nel bacino del Mar Morto si sta abbassando anche il punto più basso della Terra. Tra le cause del restringimento abbiamo sicuramente l’utilizzo diversificato che dagli anni ’80 ad oggi si è fatto delle acque del fiume Giordano, principale fonte idrica del Mar Morto. Inoltre, le sponde del Mar Morto sul versante israeliano hanno conosciuto, sempre in quegli anni, l’esplosione del turismo di massa. Le imponenti strutture degli hotel di lusso, vere e proprie cattedrali nel deserto, hanno invaso le sponde del Mar Morto, contribuendo all’uso smodato delle riserve idriche. Le precipitazioni scarse hanno giocato un ruolo importante da sempre, essendo questa una zona prettamente desertica.
Quindi, perché aspettare? Non rischiare di perdere l’occasione di rilassarti in uno dei bacini più famosi e particolari del mondo! Un’esperienza che purtroppo ha i giorni contati.
 
A questo link trovate il mio articolo sul tour “Mar Morto, Masada ed Ein Gedi”, imperdibile!
 
Se vuoi continuare a seguirmi nei viaggi, questi sono i miei profili social: