travelers wi fi
Consigli

Travelers Wi Fi: internet per i viaggiatori

Ti sei perso per le strette strade di Ha noi? TRAVELERS WI FI

La prenotazione del tuo hotel in Marocco non risulta? TRAVELERS WI FI

La mamma a casa è preoccupata perché non le dici mai in che punto del mondo sei? TRAVELERS WI FI

Quanti problemi ci sono quando si viaggia? Tantissimi, forse troppi.

Noi però abbiamo il viaggio nel sangue, non possiamo non partire. Nonostante le difficoltà siano sempre molte e spesso stranissime.
Nel mio ultimo viaggio ho avuto il piacere di provare Travelers Wi Fi.

travelers wi fi

Non lo conosci?

Sei un viaggiatore e non l’hai mai usato?

Ti voglio consigliare un prodotto veramente utile, non le solite baggianate che fa figo avere ma poi… potevo anche evitare!

Internet è diventato troppo importante nelle nostre vite ed ahimè è necessario molte volte anche quando si viaggia.

Vi è capitato di fermarvi nel ristorante X perchè ha il Wi Fi ed Y no?

Mannaggia internet c’è solo nella Hall dell’albergo e non in camera!

Io ho vissuto parecchie volte tutte queste vicende. Spesso mi son trovato anche incartato in qualche situazione che mi ha fatto perdere un sacco di tempo e magari soldi.


“Se avessi avuto internet, PUF, avrei risparmiato!”


Per questo motivo voglio consigliarti questo splendido dispositivo che mi porterò anche nel mio prossimo viaggio:
Hong Kong, Cina, Vietnam e Taiwan.

Ti avevo incuriosito con le mie stories su Instagram?

In Cina specialmente internet è un vero problema ma avrò la soluzione.

travelers wi fi

Come avere Travelers Wi Fi?

  • Prenotalo tramite il sito cliccando qui, inserendo data di ritiro, di rilascio ed inserendo i paesi in cui ti servirà la connessione
  • Ritiralo presso un aeroporto, un ufficio postale, direttamente al tuo hotel di arrivo oppure fornendo un qualsiasi altro indirizzo
  • Goditi internet come e dove vuoi!

Ho simulato la prenotazione di Travelers Wi Fi per il mio prossimo viaggio di gruppo in Marocco di 8 giorni che trovi a questo link.
Il costo sarebbe di 77 Euro, neanche 10 euro al giorno, 5 se siete solo in due, potendo connettere fino a 5 dispositivi, che dici?

Se nella tua prossima avventura vuoi avere internet sempre con te, penso che questo sia il prodotto adatto a te, consiglio di viaggiatore.

Visita tramite questo link il sito di Travelers Wi Fi, ti chiedo ti passare gentilmente da questo link se decidessi di prenotare in modo da destinare una piccola percentuale della prenotazione a me.


Non sponsorizzo mai prodotti, ma questo è veramente utile a moltissimi viaggiatori.

Islanda aurora boreale
Consigli

Escursioni Norvegia: scoprire il nord

Location: Tromso, Norvegia.

WHALE WATCHING
LA REGINA DELLE ESCURSIONI IN NORVEGIA

 ‘Perché vai in Norvegia?’

‘Per vedere le orche!’

‘E non puoi vederle all’acquario?’

MA VI PARE UNA DOMANDA SENSATA?

Innanzitutto il tour nei fiordi regala un panorama incredibilmente suggestivo grazie alla luce rosata soffusa. In Norvegia ci saranno anche poche ore di luce ma l’alba dura davvero tanto e regala colori spettacolari. Un viaggio in nord Europa è già interamente ripagato da questo luogo incantevole, se poi ci aggiungiamo queste escursioni in Norvegia e questi splendidi animali, ripartirei ora.

escursioni norvegia

Per prenotare il tour per avvistare le orche e le balene, uno dei miei obiettivi prima di partire, ho usato questo sito. https://arcticexpedition.no/

Ho una piccola brutta notizia. Come tutte le cose splendide non si ha la certezza di vederle quindi considerate l’eventualità di dover riprenotare l’escursione.

ma… bella notizia…

Sono uno spettacolo INIMMAGINABILE.

Per chi se la sente di immedesimarsi in un salmone si può anche nuotare con le orche!

Nb: il periodo consigliato per questa escursione in Norvegia è da novembre a fine gennaio.

Ps: la balena oltre che da vedere è buona anche da mangiare… per chi già si stava agitando: una specie che si può cacciare ma naturalmente ci sono dei limiti!

AURORA BOREALE

C’è un’altra regina “escursione in Norvegia” in questo splendido paese e vi consiglio di farvela organizzare per potersi allontanare dalle luci del paese.

Inutile dire quanto sia bello e quanto ne valga la pena.

escursioni norvegia

Inutile anche dire che ci si congela quindi oltre a coprirsi assicuratevi di poter rientrare in pulman quando volete.

Io ho usato questo sito https://www.arcticguideservice.com/en/. Ce ne sono di migliori ma era un buon compromesso costi/benefici ed erano incluse fotografie professionali.

 Ps: le foto con il cellulare non vengono bene ma se avete una macchina fotografica non sarà difficile scattarle. Rimane comunque il fatto che in presenza di un fotografo professionista, potete rimanere a godervi lo spettacolo dal vivo e non dallo schermo della camera.

DOG SLEEDING

Un’altra attività che offre questa location è la possibilità di fare un giro in slitta trainati dai cani. Le escursioni sono di varia durata e difficoltà. 

L’outfit poco da Instagram e molto da doppia C (caldo e comodità) vi viene solitamente fornito dagli organizzatori, si fa un piccolo briefing sull’attività che si andrà a svolgere e viaaa, si parte!

Si monta in slitta in due, uno guida e l’altro si gode la corsa e ammira lo splendido panorama che vi circonderà, a metà ci si dà il cambio. Guidare la slitta non è semplicissimo ma siamo li per imparare, giusto? Imparate soprattutto a frenare perché i cani sono molto attivi e pieni di voglia di correre, sfrecciate nella neve e coccolate questi splendidi cani, vi cattureranno il cuore.

Su questo sito ci sono le varie escursioni organizzate in Norvegia, in particolare a Tromso

https://www.visittromso.no/en/book/dog-sledding

RENNE

Oltre a mangiarle (non vogliatemene ma era d’obbligo provare il salame di renna!) è possibile anche fare una gita in slitta oppure passare del tempo con loro. Nonostante sembrino un animale così selvaggio, sono dolcissime e si fanno accarezzare senza problemi. Dopo la visita solitamente si trascorre la cena in loco attorno ad un bel fuoco e se siete fortunati sotto una magnifica Aurora Boreale.

escursioni norvegia

Ps: in quasi tutte le specie di renne i maschi perdono le corna in inverno… sottolineo che solo i maschi perdono le corna! Vorrei descrivervi la mia reazione quando l’ho saputo ma non trovo le parole quindi riassumo in ‘Pure le renne maledizione!!!’ 

SCULTURE DI GHIACCIO

Ogni anno in questo minuscolo e sperduto paese c’è una gara di sculture di ghiaccio davvero divertente. La trovate vicino al porto e vi partecipa anche l’Italia!

Ti è piaciuto il mio articolo sulle escursioni in Norvegia?


Forse non sai che ho scritto altri due articoli per Take the plane, uno sulle usanze particolari in India ed un altro sui cliché a Pechino.

Continua a seguire il nostro team sui nostri canali social:

Instagram Mariangela
Instagram Nicolò
Pagina Facebook e se sei di Brescia, Milano,Bergamo o città limitrofe potresti partecipare alle nostre attività, iscrivendoti al nostro gruppo su Facebook.

vivere venezia
Italia

Vivere Venezia: consigli per una gita unica

Dopo ore di fila per ammirare l’oro e i mosaici della Basilica di San Marco e gli intarsi marmorei del Palazzo dei Dogi, dopo svariati andirivieni in vaporetto lungo il Canal Grande, ti ritroverai milioni di foto di gondole, calli e viuzze.

Hai immortalato il ponte di Rialto da varie angolazioni, conosciuto anche gli interni del Ponte dei Sospiri e dato il vostro sandwich in pasto agli abitanti pennuti di Piazza San Marco.

Vaghi alla ricerca della prossima meta, hai fame e stai per cadere nella trappola luccicante dei ristoranti turistici che pullulano in questa zona della città…

Hai la sensazione che il vostro itinerario sia troppo classico, quasi “scolastico”?

Ti svelo un segreto su come vivere Venezia.

vivere venezia

Venezia non è solo turistica, il cuore pulsante quotidiano, lavoratore, universitario e beone di questa città è proprio sotto i tuoi occhi. 

Fermati a mangiare per riflettere sui prossimi passi. Se di giorno non vuoi passare troppo tempo seduti a mangiare provate lo street food veneziano. Il cartoccio di polenta bianca con le “schie” (sono dei gamberetti piccolissimi, ovviamente fritti) o con le seppie in nero è un must. 

Ora….

Cambia prospettiva

Una delle mie fissazioni quando esploro una nuova città è cercare il punto più alto su cui salire. Da lì si gode di una prospettiva diversa, condividi? Per ammirare Venezia dall’alto dovrai affrontare una interminabile fila al campanile di Piazza San Marco. Durata imprevedibile. Momenti si e momenti no. La vista che si gode da lì è però fenomenale ed effettivamente questo è l’edificio più alto della città.

Alternative?

Scala Contarini del Bovolo

Una scala a chiocciola finestrata, in continuità con le logge tardo-gotiche dell’omonimo Palazzo del Bovolo (in veneziano bovolo indica proprio la chiocciola), che offre una visione privilegiata, più intima e romantica della città. 

vivere venezia

La terrazza del Fondaco dei Tedeschi

Il nuovo, lussuosissimo centro commerciale e culturale ha origini antichissime: sin dal 1500 costituiva un importante snodo commerciale. La sua terrazza “merlettata” affaccia su Canal Grande.

Via dalla folla

Tour delle Isole

Oltre alle imperdibili Murano e Burano, famose per l’arte del vetro e del merletto, uniche sono anche Torcello e l’Isola di San Giorgio… Tutte raggiunte da Vaporetti che partono da Piazzale Roma. Prenditi almeno mezza giornata, a Murano sarai probabilmente catturati dagli artisti soffiatori del vetro, per lo spettacolo “live” di produzione vetraria all’interno delle fornaci. Uno dei migliori è nella Cattedrale del Vetro, ex Chiesa di Santa Chiara. Cercate di arrivare a Burano prima del tramonto per goderne appieno. La tua attenzione sarà catturata inizialmente dalle caratteristiche case colorate e panciute che faranno impazzire i vostri  obbiettivi. Ma il riflesso del tramonto nell’acqua dei suoi canali vale la pena del viaggio. N.B. Mai, mai, MAI nelle ore centrali d’Agosto. 

vivere venezia

Compra un biglietto per vivere Venezia

Ti chiederai:

Un altro?”

Ebbene, proprio così.

Prendendone però uno che racchiuda un’esperienza unica. Venezia ha una tradizione teatrale fortissima. Il Teatro La Fenice e il Goldoni, tra gli altri, sono autentici gioielli architettonici e d’acustica. Entrambi visitabili di giorno, con una sbirciatina alla programmazione vi regalerete una serata speciale. 

Perdersi

Il Sestiere Dorsoduro e il Sestiere Cannaregio sono musei a cielo aperto, adatti per vagabondaggi senza meta apparente… Nel primo trovi due dei musei d’arte più importanti di Venezia, le Gallerie dell’Accademia e la Collezione Peggy Guggenheim, oltre alla Chiesa di Santa Maria della Salute e uno dei più bei palazzi di Venezia, Ca’ Rezzonico. Il Sestiere Cannaregio racchiude invece il Ghetto Ebraico, zona di residenza coatta per gli ebrei dal 1516. Particolare architettonico: le case del Ghetto hanno una fila di finestre in più, per alloggiare più famiglie possibile. 

Navigare

Il miglior modo per scoprire Venezia è a piedi! Volete proprio fare il tradizionale giro in gondola? Preferibilmente di giorno, sfruttando l’occasione per scattare foto da prospettive inedite, ed in gruppo, è alla portata di ogni portafogli…

Language Skills e vivere Venezia, quella vera

Una delle parole da non farsi sfuggire durante il viaggio è “Bacaro”: tipica osteria veneziana dove potrete assaggiare gustosi cicheti e ottime ombrete di vino. Oltre alla zona di Rialto, è nella zona universitaria – Sestriere Dorsoduro – che si nascondono i migliori e che si tira fino a tardi… Ti sembra il caso di lasciare Venezia senza aver assaggiato il vero Spritz? 

Ti sei appassionato al nostro modo di scoprire il mondo?

Continua a seguirci qui sul sito oppure sui nostro canali social:

Segui l’autrice, Claudia Cataldi, sul suo profilo Instagram

Segui i miei viaggi sul mio profilo Instagram

Partecipa alle mie gite, weekend o viaggi di gruppo sul mio gruppo Facebook, oppure guarda i miei video sul mio canale YouTube