Laghi Ercavallo e Rifugio Bozzi, tra monti e trincee

stambecco

Nella gita di oggi ti porto in montagna, al confine tra Lombardia e Trentino Alto Adige. Una giornata all’insegna della natura, della montagna e dei laghetti che si formano dallo scioglimento delle nevi. Ho fatto questa escursione il 2 di Giugno, il tempo era perfetto, neve in pochissimi tratti e per nulla freddo. Controlla sempre le previsioni prima di partire e anche durante il tragitto, in montagna, come sai, il tempo cambia velocemente.

La mia avventura inizia da Ponte di Legno ma è facilmente lo START è facilmente raggiungibile anche da Brescia. Imbocca la tangenziale direzione Lago d’Iseo, prosegui tramite statale 42 fino all’alta Valcamonica e arriva a Ponte di Legno. Statale 300 e prosegui in direzione Pezzo, gira a destra ed entri nel Parco Nazionale dello Stelvio, nella valle per Case di Viso.

 

SINTESI:

Case di Viso-Laghi di Ercavallo- Rifugio Bozzi-Case di Viso

Durata camminata 5h

Distanza percorsa 15km

Dislivello Totale 900 metri

stambecco
CASE DI VISO

A Case di Viso verrai accolto da un paesaggio quasi fiabesco. Ti troverai circondato dalle montagne, l’ampia valle di un colore verde si apre di fronte a te, le case risalenti anche al 18esimo secolo fatte di pietra ospitano i pochi abitanti rimasti. Il paese è curatissimo e i grossi parcheggi facilitano affluenza turistica. Lasciamo la macchina e in pochi minuti oltrepassiamo il paese, raggiungiamo l’area picnic “Pra del Rum” e parte la camminata.

Partiamo da un’altezza di 1750 metri, prendiamo la via numero 159. 

LAGHI DI ERCAVALLO

La prima tappa sono i laghi di Ercavallo, lo so, il nome potrebbe farsi sorridere pensando a Roma ma siamo al confine tra la Lombardia e il Trentino Alto Adige. La durata della camminata per noi, non esperti, specialmente io, è stata di due orette. Il paesaggio dal sentiero è mozzafiato, soprattutto quando si sale in quota e si può ammirare la vista su tutta la valle. 

Giunti alla prima tappa, sull’altopiano, si può camminare attraverso i laghetti di Ercavallo, un ottimo punto dove fare un piccolo break nella natura e godersi il sole. Oltre alla pennicchella con abbronzatura, attenzione a non scottarti, se sei fortunato come noi, potrai vedere degli Stambecchi. Sì, questo è il loro habitat naturale e abbiamo avuto il piacere di vederli salire e scendere agilmente per le rocce.

L’altezza raggiunta a questo punto è di 2620 metri.

lago ercavallo
RIFUGIO BOZZI
 

Imbocchiamo dai Laghetti il sentiero numero 102, direzione rifugio Bozzi, tanto desiderato perchè sarà la tappa del nostro pranzo. La strada presenta un dislivello di -200 metri, molto piacevole camminare in questo traverso con la vista su tutto il percorso svolto precedentemente, le montagne circostanti e la valle, si vede anche il lago d’Aviolo, pazzesco! Si passa a picco sul dirupo ma la strada è piuttosto agevole, a parte 4/5 tratti un pochino franosi e se lo fai nel mio stesso periodo puoi trovare un pò di neve. Con la giusta dose di prudenza non avrai nessun problema.

Arriviamo finalmente al rifugio Bozzi!

Qui le persone sono sicuramente di più, complice il fatto che si può arrivare anche direttamente da Case di Viso con una strada, lunga ma non ripidissima, adatta a molti. La pace dei sensi la raggiungiamo con il nostro pranzo al sacco, il sole che picchia e l’aria pulita d’alta montagna. Attorno al rifugio (2478 metri) si trovano moltissimi reperti della guerra, dalle trincee ai baraccamenti, pensa, il rifugio era una caserma in quel periodo. 

Dal rifugio se non si è stanchi ma si ha ancora benzina per proseguire si può andare verso i Contrabbandieri a 40 minuti di strada. Purtroppo noi eravamo ancora il limitazione di spostamento tra regioni causa SARS-Covid 2 e ci siamo accontentati di questa camminata.

 
rifugio bozzi
RITORNO

Il ritorno dal Rifugio Bozzi a Case di Viso ha due opzioni:

  • Soft: Una prima via che è quella che ho citato precedentemente dove si segue una strada molto lunga ma con poca pendenza. Adatta a tutti.
  • Sentieri: Dalla strada soft imboccare i vari sentieri che tagliano i tornanti. Non sono sentieri difficili ma alcuni potrebbero accusare questa scelta il giorno dopo.

 

HAI TRA I 18 E I 35 ANNI?

AMI QUESTI PAESAGGI?

Unisciti a noi per fare insieme queste scampagnate per la provincia di Brescia, e magari anche in altre regione d’Italia.

Come fare?

Inserisci i tuoi dati nel form qui sotto e riceverai i nuovi eventi in programma.

Sali a bordo

* indicates required
viaggio di gruppo Israele

Rispondi